Zucchine ripiene

Sono spesso a  corto di idee per la cena, nonostante trascorra molto tempo in giro per blog e forum di cucina, forse perchè fondamentalmente sono attirata dai dolci e dai lievitati per cui anche se incontro bellissime ricette salate non mi rimangono in mente.

Anche quando faccio la spesa non programmo mai quello che voglio preparare ma cerco di variare spesso ciò che acquisto.

Una tra le verdure che consumo di frequente sono le zucchine perché si prestano bene a varie preparazioni.

Ieri sera, prendendo spunto da una ricetta trovata in rete, ma completamente stravolta,  ho realizzato queste zucchine ripiene.

Ingredienti

  • 5 zucchine medie
  • 120 g di tonno sgocciolato
  • 40-50 g di mandorle tritate
  • 1 uovo
  • 30 g di parmigiano grattugiato
  • un cucchiaio di capperi
  • 2 cipollotti
  • prezzemolo
  • buccia di 1/2 limone
  • Sale
  • Pepe
  • olio evo

e inoltre

  • Pomodorini
  • Origano
  • Basilico
  • Olio

***

Preparazione

Lessare le zucchine intere in acqua leggermente salata per circa 10 minuti, quindi tagliarle a metà per il lato lungo ed scavarle tenendo da parte la polpa interna.

Tritare i due cipollotti  e saltarli in padella con poco olio aggiungendo  in seguito la polpa delle zucchine tritata al contello.

In una ciotola, sminuzzare il tonno aggiungere le mandorle, i capperi e il prezzemolo tritati, la polpa delle zucchine coi cipollotti, il parmigiano, la buccia del limone grattugiata e  l’uovo.

Amalgamare il tutto aggiustando di sale e pepe.

Disporre le zucchine su una pirofila cosparsa di olio, con l’aiuto di una sac à poche oppure di un cucchiaino  riempirle con il composto preparato. Cuocere in forno, a 200°C per circa 15 minuti.

Nel frattempo saltare in padella con un paio di cucchiai di olio i pomodorini tagliati a meta’ , aggiungere sale e pepe e profumare con origano e basilico.

Accompagnare le zucchine con i pomodorini e un po’ di insalata mista.

Rose del deserto

[Piccolo chef Lory | Pentola In: Biscotti, Dolci | Commenti 13 Commenti ]

Questa domenica di pioggia non invoglia ad uscire e quindi cosa c’è di meglio di un dolcetto buono e facile facile con cui consolarci?

Mi sono imbattuta in questi biscotti tantissimi anni fa, in occasione di un week end trascorso con mio marito in un agriturismo delizioso sui Monti Sibillini nelle Marche. Rimasi affascinata da questa preparazione che utilizzava i cereali fino ad allora visti solo come alimento da colazione ed oltretutto erano buonissimi. Cercai di avere la ricetta ma purtroppo non mi fu data. A distanza di molti anni mi è ricapitato di mangiarli un pomeriggio di Natale a casa di parenti. A quel punto la ricetta non mi è potuta più sfuggire!! E’ davvero semplice ma vi assicuro che se li provate ve li chiederanno ancora.

***

Ingredienti

  • 2 uova
  • 200 g di zucchero
  • 200 g di burro
  • 350 g di farina
  • 100 g di gocce di cioccolata o uvetta
  • 1 bustina di lievito
  • 1/2 scatola di corn flakes

***

Preparazione

Montare bene il burro morbido con lo zucchero. Aggiungere le uova una alla volta facendo attenzione ad incorporare l’uovo prima  di aggiungere l’altro. Setacciare insieme la farina e il lievito  e a cucchiaiate aggiungerla al composto di burro e uova. Per ultimo inserire le gocce di cioccolato o a piacere l’uvetta. Svuotare i fiocchi di cereali in una ciotola e a questo punto fare delle palline con le mani, grandi quanto una noce, passarle nei cereali effettuando una sorta di panatura. Disporre tutti  i dolcetti su una teglia ricoperta da carta forno. Cuocere in forno caldo a 180° per una decina di minuti o comunque fino a doratura.

Polipi alla ghiotta

[Piccolo chef Lory | Pentola In: Secondi di Pesce | Commenti 7 Commenti ]

Qualche settimana fa con i miei genitori ci siamo fatti una passeggiata in quel di Anzio, esattamente al Porto, dove abbiamo trovato un sacco di pescatori che vendevano le loro cassette di pesce fresco. Purtroppo siamo arrivati un po’ tardi e non abbiamo trovato grande scelta, abbiamo preso dei polipi, dei gamberetti e del pesce da frittura.

I polipetti erano piccoli e teneri e cercando in rete come poterli gustare ho trovato questa sul sito di Alice il canale di Sky dedicato alla cucina.

Ingredienti

  • 1 piccolo polipo a testa
  • 1 cipolla rossa di Tropea
  • 2 spicchi di aglio
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 600 gr. di polpa di pomodoro (meglio se fresco)
  • 150 gr. di olive nere
  • peperoncino
  • capperi e pinoli a piacere

Preparazione

Soffriggere, nell’olio extravergine di oliva, l’aglio schiacciato e la cipolla tritata finemente, aggiungere i polipi; bagnare con il vino bianco e fare evaporare a fiamma vivace.

Unire i pomodori, i capperi, i pinoli e cucinare a fuoco lento per 45 minuti.


Vellutata di ceci con gamberetti

In settimana avevo cotto dei ceci che per una ragione od un altra non avevamo avuto modo di mangiare  e pensando a come consumarli mi è saltata alla mente una soluzione in accoppiata con gamberetti di cui disponevo in frigorifero.

Ingredienti

  • ceci già lessati (circa 450-500 gr)
  • una patata media
  • un piccolo pezzo di una costa di sedano
  • un pezzetto di cipolla
  • uno spicchio di aglio
  • un rametto di rosmarino
  • olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe
  • gamberetti sgusciati in precedenza
  • vino
  • prezzemolo

Preparazione

In una pentola scaldare due cucchiai di olio con sedano, cipolla e mezzo spicchio d’aglio tagliati finemente. Aggiungere la patata tagliata a cubetti e far rosolare un paio di minuti mescolando. Inserire i ceci, il  rosmarino tritato e lasciar insaporire ancora qualche minuto. Aggiungere acqua calda fino a coprire  il tutto, salare leggermente. Portare a cottura per circa 20 minuti.  Tenere da parte.

Scaldare in un padellino dell’olio d’oliva con il mezzo  spicchio di aglio rimasto, rosolare velocemente i gamberi, sfumare con una spruzzata di vino bianco, aggiungere un pizzico di prezzemolo tritato.

Frullare con il mixer i legumi aggiungendo acqua calda se la vellutata risultasse troppo spessa.  Disporre in ciotoline  la vellutata calda, porvi al centro una cucchiaiata di gamberi,   un pizzico di prezzemolo. Servire subito accompagnate da bruschettine di pane, pepe nero e olio extra vergine.

La finta sfoglia

Sfogliamo !!!

Ho incontrato questa ricetta in diversi forum e quando l’ho vista  realizzata da  lui, il grande Adriano Continisio, un vero mito per chi frequenta i blog e i forum di cucina, ho deciso di provarla.

Mi  aveva incuriosito perché si definiva molto più facile di una classica pasta sfoglia e quindi mi sono lanciata.

Beh che dire, è uno spettacolo, si lavora che è una meraviglia e il risultato è eccezionale.

Provare per credere!!

Ingredienti:

  • 250gr farina 00
  • 250gr formaggio Philadelphia (oppure ricotta riducendo il burro a g 125)
  • 160gr burro morbido
  • 2 pizzichi abbondanti di sale

Procedimento

Setacciamo la farina con il sale, uniamo il formaggio ed il burro a pezzetti e mescoliamo con una forchetta o con il taglio di una spatola rigida, fino ad ottenere un briciolame più o meno regolare.

Avvolgiamo le briciole nella pellicola,  compattiamo il composto e formiamo un rettangolo con un lato di una metà più lungo dell’altro, alto un po’ meno di un dito.

Trasferiamo in frigo fino al giorno successivo.

Sistemiamo l’impasto sulla spianatoia leggermente infarinata e diamo un giro semplice (a tre), come per la comune pasta sfoglia. Mettiamo in frigo una mezz’ora.

Ripetiamo l’operazione altre due volte, tre giri semplici in tutto. All’inizio l’impasto apparirà granuloso e disomogeneo, ma al terzo giro si uniformerà.

A questo punto stendiamolo sottile, ca. 2 – 3mm ed utilizziamolo come più ci aggrada.

Io qui ho realizzato dei piccoli stuzzichini con semi di sesamo e parmigiano e poi una treccia ripiena con funghi, prosciutto cotto e scamorza. Ci si può davvero sbizzarrire!!

Torta Caprese

Torta caprese

Nelle mia lunga frequentazione di forum di cucina ho conosciuto moltissime amiche campane e quindi mi sono imbattuta in questa magnifica torta che non conoscevo ma che è di una bontà unica.

L’ho preparata per il pranzo di Pasqua insieme alla colomba  e siccome non avevo moltissimo tempo mi son fatta dare una mano dal Bimby. Risultato ottimo!!

Ingredienti

  • 250g di mandorle
  • 250g di cioccolato fondente
  • 250g di zucchero
  • 150g di burro
  • 2 cucchiai di maizena
  • 5 uova
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci

***

Procedimento

Tritate le mandorle a velocità turbo, toglietele dal boccale e inserite il cioccolato. Tritatelo a velocità turbo per pochi secondi.

Mettere da parte il cioccolato. Inserite nel boccale il burro morbido, lo zucchero, le uova, la maizena con il lievito e il sale, 15 secondi a velocità 5.

Poi inserite il cioccolato e le mandorle, 20 secondi a velocita 5, spatolando.

Mettere il composto in una tortiera di 26 cm imburrata ed infarinata. Infornare in forno caldo a 170° per 50 min.

Spolverizzare abbondantemente di zucchero a velo. Si puo’ accompagnare con una crema leggera alla vaniglia, ma anche al naturale  è squisita.

Questo buonissimo dolce puo’ essere tranquillamente preparato senza il bimby lavorando in una ciotola i tuorli con metà dello zucchero ed il burro morbido. Si unisce poi il cioccolato fuso a bagnomaria oppure al microonde,  le mandorle tritate finemente, la maizena setacciata con il lievito. A parte si montano gli albumi con lo zucchero rimasto e delicatamente vanno incorporati al composto di mandorle e cioccolato. Per la cottura procedere come indicato precedentemente.