Le meringhe e simil-Pavlova

[Piccolo chef Lory | Pentola In: albumi, meringhe | Commenti 5 Commenti ]

Ciao a tutti!!! Dopo le vacanze pasquali, trascorse nelle campagne senesi, eccoci di nuovo qui a raccontare quello che accade nella mia cucina… :)

Come sapete negli ultimi tempi sono stata impegnata con la preparazione delle colombe che mi piace regalare a parenti ed amici.

La ricetta provata quest’anno prevedeva un uso smodato di uova, o meglio di tuorli, con l’ovvio esubero di albumi.

Dapprima, per smaltirli, mi sono buttata sull’Angel cake, che mio marito non disdegna pucciato nel caffelatte, poi ho optato per le Lingue di gatto, che hanno sempre un loro perché, e poi, parlando con la mia amica Flavy a proposito di colombe, uova, albumi, sono venute a discorso le meringhe, che non ho mai realizzato poiché a casa mia non fanno particolarmente impazzire ma anche perché temevo fossero troppo rognose da preparare.

L’altra mattina,  mentre stavo preparando le treccine di ricotta, tratte dal libro di Montersino “Le dolci tentazioni”, e di cui vi documenterò a breve, mi cade l’occhio sulle meringhette al cioccolato… in quattro e quattr’otto mi ricordo dei  miei albumi avanzati e voilà le meringhette :D …. il dolce per Pasqua è andato da sé: disco di meringa, panna, fragole e cioccolato fuso.

.

Leggi tutto l’articolo “Le meringhe e simil-Pavlova” »

Tagliatelle carciofi e scamorza

Da un po’ di tempo a questa parte ho avuto l’occasione di conoscere una azienda agricola della zona che vende al dettaglio i prodotti di propria produzione, due giorni alla settimana.

Questo mi permette di acquistare verdure freschissime, colte all’istante, con il vantaggio di una durata maggiore e un risparmio economico notevole.

Questi carciofi li ho presi lì e si sono rivelati davvero deliziosi, dolci e senza barbetta.

Ne ho preparato un piatto semplice, veloce ma altrettanto  buono.  Se evitiamo la scamorza può essere tranquillamente considerato un piatto light.

Potrei evitare di scrivere la ricetta perché non c’è nulla di complicato o particolare, ma magari può essere un idea per chi a volte non sa cosa preparare a pranzo.

.


Leggi tutto l’articolo “Tagliatelle carciofi e scamorza” »

Angel Cake di Luca Montersino

Nel periodo che precede il Natale gli appassionati di lievitati che si cimentano nelle preparazioni del panettone e del pandoro si ritrovano con un abbondanza di albumi da smaltire visto che tali preparazioni richiedono un grosso utilizzo di soli tuorli.

Il mio pasticcere preferito, Luca Montersino,  mi è venuto incontro con questo fantastico Angel Cake che si è rivelato davvero una sorpresa. Ho apportato giusto un paio di aggiunte alla ricetta originale per dare un tocco di personalità e quello che è venuto fuori ci è piaciuto davvero!

.

.

.

Leggi tutto l’articolo “Angel Cake di Luca Montersino” »

Lingue di gatto

[Piccolo chef Lory | Pentola In: Biscotti, Dolci, albumi | Commenti 8 Commenti ]
Continuando sulla scia del riciclo albumi ho realizzato le lingue di gatto, un biscottino semplice, gustoso e piacevolmente croccante, ideale per accompagnare dolci al cucchiaio, gelati, ma perfetti  anche accanto ad una tazza di te’ fumante.
La ricetta è tratta dal forum Coquinaria, l’autrice è Irenequarato.

Ingredienti

  • 100 g di burro morbido
  • 100 g di albumi
  • 100 g di farina
  • 100 g di zucchero a velo
  • 1/2 bacca di vaniglia

***

Preparazione

In una ciotola mettere gli albumi, lo zucchero a velo, il burro morbido, la farina e i semini della bacca di vaniglia.

Non si deve montare ma si deve aver cura di amalgamare tutti gli ingredienti.

Mettere il composto in una sac à poche che permette di dosare meglio il composto sulla teglia.
Preparare la placca del forno con la carta da forno e formare tanti cilindretti alti piu’ o meno 3/4 cm, uno accanto all’altro, facendo attenzione a lasciare almeno un paio di cm tra uno all’altro poichè in cottura si allargano.
Cuocere in forno ventilato a 170° per una decina di minuti.
Fare attenzione perchè cuociono in fretta, quindi appena si dorano i bordi tirarli fuori.
Farli raffreddare prima di toglierli dalla teglia.

Fettuccine di albumi con asparagi e salmone

Cosa fare con gli albumi  che avanzano quando facciamo una crema pasticcera?  A casa mia ne avanzano spesso e cerco in qualche modo di riciclarli anziché buttarli.

Di recente ho trovato il modo di adoperarli facendone pasta fatta in casa. Viene molto leggera e davvero gustosa.

Questa preparazione risale a qualche settimana fa quando con le amiche del forum Freeazzurra abbiamo  ”Cucinato insieme”  avendo come ingrediente comune “gli asparagi”.

***

Ingredienti

Per le fettuccine

  • 250 gr di albumi
  • farina 00 e di semola rimacinata di grano duro quanto basta per ottenere un impasto sodo al punto giusto (la mia era circa 350 gr , ma sono andata ad occhio).

Impastare molto bene gli albumi e la farina ottenendo un composto bello sodo. Lasciarlo riposare una mezz’ora e poi con la macchina della pasta realizzare le fettuccine.

Condimento

  • 700 gr di asparagi
  • 5/6 pomodorini ciliegino
  • 1 cipolla piccola
  • 100 gr di salmone affumicato
  • 200 gr di robiola
  • olio extra vergine d’oliva qb
  • sale
  • pepe

***

Preparazione

Pulire e sbollentare gli asparagi in acqua leggermente salata.

Scolarli e tenerli da parte.

In una padella saltare in olio evo una cipolla tritata finemente, aggiungere il salmone tagliato a pezzetti e rosolare dolcemente.

Aggiungere i pomodorini tagliati in 4, lasciare andare qualche minuto ed infine aggiungere gli asparagi tagliati grossolanamente.

Cuocere pochi minuti in modo da far amalgamare gli ingredienti avendo cura di aggiungere  per ultimo la robiola a cucchiaiate.

A parte cuocere le fettuccine e condirle con il condimento preparato.  Spolverare con un po’ di pepe nero.

Questo condimento va  benissimo per condire qualsiasi tipo di pasta.