La caponata di melanzane

[Piccolo chef Lory | Pentola In: Contorni, Melanzane | Commenti14 Commenti ]

Quest’anno ho rifatto la caponata dopo anni che non la preparavo più. Complici le belle melanzane dell’orto di papà che mi ispiravano particolarmente.

Di solito preparo la ricetta ad occhio, ma volendo dare delle dosi precise ho voluto seguire una fonte autorevole, il sito di Gennarino… si sempre lui :) anche se ho apportato qualche piccola variazione. Ne esistono molteplici versioni, con o senza peperoni, zucchine,  ecc… io la faccio cosi’.

Se volete vedere la ricetta di Gennarino la trovate qui

E’ una ricetta molto semplice ma per ottenere un risultato superlativo occorrono materie prime di ottima qualità.

Se avete una superproduzione di melanzane o semplicemente vi piace, vi consiglio vivamente di prepararla… non ci sono caponate nella grande distribuzione che reggano ;-)

.


Ingredienti

  • 8 melanzane lunghe (quelle nere) non troppo grosse altrimenti contengono i semi
  • 400 gr pomodori freschi a filetti
  • 250 gr di olive bianche  in salamoia
  • 1 mazzetto di sedano tenero
  • 150 gr di capperi salati,
  • due cipolle
  • un mazzetto di basilico,
  • 40 gr di zucchero,
  • 1/2 bicchiere di aceto,
  • sale
  • olio  d’oliva extravergine
  • olio di semi di arachidi

.

.

.

Preparazione

.

Tagliate le melanzane a dadini senza eliminare la buccia e lasciatele in acqua salata un’ora circa.

Sciacquarle bene, scolatele, asciugatele e friggetele in un tegame con olio abbondante tanto da coprirle.

Io le ho fritte in friggitrice con olio di semi di arachidi e le ho lasciate scolare tutta la notte in un colapasta.

Ho verificato che non hanno assorbito per niente olio. Era la prima volta che friggevo le melanzane in olio di semi e devo dire che il risultato è stato ottimo lo stesso (ho visto questo passaggio qui.

A parte sbollentate il sedano, tagliato a pezzetti in acqua salata.

Immergete i pomodori in acqua  bollente per alcuni minuti. Dopodiché  togliete la pelle e i semi e tagliateli a filetti.

.

.

.

In una larga padella far rosolare dolcemente le cipolle cipolle, aggiungere i filetti di pomodori il sedano e il basilico.

Inserire le olive e i capperi. Lasciare cuocere bene la salsa e aggiungere l’aceto e lo zucchero.

Aggiustate l’agrodolce  secondo il vostro gusto.

Versate  le melanzane, mescolate bene facendo attenzione a non disfarle,  lasciatele insaporire per qualche minuto a fuoco bassissimo.

Lasciare riposare la caponata per alcune ore. Consumare fredda.  Volendo si puo’ conservare in vasetti sterilizzati e consumare nell’arco dell’anno o altrimenti puo’ essere anche congelata.

..

.

.

.

.

Con questa ricetta vi auguro un buon ferragosto e a risentirci a settembre. Vi ricordo che tra pochi giorni vi sarà la messa in onda della giornata al Gambero Rosso. Le date e gli orari le trovate  alla fine di  questo post.

Un abbraccio a chi passerà da queste parti. Smack!!!!

.

.

[ 14 Commenti Scritto da:“La caponata di melanzane”]

  1. Florinda

    buonaaaaaaaa hai ragione è proprio il tempo suo dove i sapori e i colori sono un esplosione profumi

  2. kiarina

    Una caponata coi fiocchi! Quanto mi piace, poi in questo periodo in cui le melanzane strabordano dall’orto di mio papà devo farla anch’io! Grazie dell’idea! Un baciotto

  3. Zia Elle

    Ecco, questa per pranzo me la divorerei proprio!!

  4. Gaia

    ah, mica lo sapevo, che le melanzane vano fritte…
    deve essere squisita!
    Buone vacanze!

  5. Lory

    @Florinda: già è proprio cosi’ :D
    @Kiarina:Approfitta, vedrai che soddisfazione assaporarla a Natale ;)
    @Zia Elle: Grazie per la visita :D
    @Gaia: Si è un passaggio fondamentale. Grazie e buone vacanze anche a te. Un abbraccio :D

  6. Maria

    Grazie Lory è davvero un piatto appettitoso, e poi nel periodo giusto per le melanzane!

  7. Maria53

    Conserva la “t” di troppo…puoi tenerla di scorta!!:-)))

  8. Lory

    Grazie a te Maria… faro’ buon uso della tua T :) )) UN abbraccio e ancora tanti auguri!!!

  9. Vera

    Ciao Lory, ci risentiamo! Io sono sempre quella che non capisce! Infatti ti chiedo: quando dici “conservare in vasetti sterilizzati” intendi che si riempiono i vasetti e poi si fanno bollire a bagnomaria (e se sì per quanto tempo) oppure intendi sterilizzare normalmente i vasetti prima di riempirli e poi non occorre far bollire a bagnomaria? Grazie sempre per la tua pazienza!!!!

  10. Lory

    Si, faccio entrambi i passaggi, bollo i barattoli vuoti e poi di nuovo dopo averli riempiti. ;)
    Buon ferragosto cara anche a te!!!

  11. Vera

    Perdonami, ma quanto tempo li fai bollire dopo averli riempiti? Poi li fai freddare nella loro acqua o li togli subito dopo che hanno bollito? Scusami, eh!

  12. Lory

    Scusami te invece se non sono stata chiara in questo passaggio…li faccio bollire per un quarto d’ora circa e li lascio freddare nella loro acqua. ;-)

  13. Vera

    Grazie tante Lory e perdona la mia insistenza, ma come ti ho già detto un’altra volta, ti ho presa come mia referente e quindi divento rompi……Grazie ancora. Ciao ciao

  14. 17modi di mangiare il mango

    buona non c’e’ che dire!

Lascia un commento

*