Mousse veloce al caffè

Ieri è stato il mio 41 esimo compleanno, che ha coinciso, quest’anno, con un appuntamento importante, quello dei 4 referendum.

Ho vissuto molto questa tornata elettorale, come strumento importante nelle nostre mani per poter decidere questioni importanti riguardo il futuro…un futuro che oggi piu’ che mai vedo in divenire…la bimba che cresce, io che mi appresto a festeggiare i 10 anni di matrimonio e un futuro lavorativo tutto da disegnare.

Tutte queste novità mi rendono elettrizzata, eccitata ed è questo lo stato d’animo in cui mi riconosco..forse caratteristica intrinseca del mio segno zodiacale.

Si ma che c’entra tutta questa manfrina con il dolcetto che sto per presentarvi? Semplice…è il dessert  dell’ultima ora che ho preparato per il pranzo di ieri.

Un barattolino di panna fresca, un tubetto di latte condensato, caffè solubile e qualche briciola di pasta sfoglia e voilà il dessert è servito! Perdonate la presentazione e la foto ma davvero è stata una cosa fatta al volo :)

.

Leggi tutto l’articolo “Mousse veloce al caffè” »

I semifreddi

Una mattina, consultando la mia blogroll, ed esattamente il blog dello Ziopiero, leggo che gli avevano proposto di tenere dei corsi di cucina. Sono stata davvero fiera di lui perché è un personaggio di estrema simpatia e disponibilità, che ho avuto modo di conoscere personalmente in altre occasioni.

Mi sono ripromessa che se ne avessi avuto modo, avrei partecipato ai suoi corsi, anche perché  mi gratifica molto  poter condividere con altre persone la passione per la cucina.

I primi due corsi si sono tenuti prima di Natale e una serie di problemi ed impegni a casa mi hanno impedito di prenderne parte, cosi’ siamo arrivati a febbraio e il corso sui semifreddi è stata l’occasione giusta per vedere lo Zio all’opera.

Ho vissuto questa esperienza con la mia amica Etelia, che mi rimprovera spesso di essere una tentatrice :D .

Abbiamo trascorso un bel pomeriggio e soprattutto abbiamo gustato dei buonissimi semifreddi che ho ripetuto appena arrivata a casa.

Con questa ricetta partecipo all’encomiabile iniziativa di Caris del blog  Cooking planner che vi prego di sostenere!

.

.

una_ricetta_per_il_santa_lucia



Ingredienti

.

  • 3 tuorli
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 25 gr di acqua
  • 40 gr di zucchero
  • 250 ml di panna fresca da montare

.

Questa  base può essere utilizzata per realizzare semifreddi di altri gusti.

.

.

.

.
Leggi tutto l’articolo “I semifreddi” »

Crostata di cioccolato e caffè

Di recente il mio nipotino più piccolo ha compiuto un anno e per l’occasione mi sono presa l’impegno di preparare buona parte del buffet. Per la torta non ho avuto molto tempo per cui mi sono orientata verso un dolce di facile esecuzione, veloce da preparare e  decorato molto semplicemente.

L’ispirazione l’ho presa da questa ricetta trovata sul forum di Cookaround, cercavo qualcosa in cui potessi utilizzare la frolla, visto che ne avevo una scorta nel congelatore e poi gli  ingredienti che solitamente si hanno in dispensa.

Da li è venuto fuori questo!

Beh è davvero un dolcetto gradevole e rende anche senza decorazione ovviamente.

.

..

Leggi tutto l’articolo “Crostata di cioccolato e caffè” »

Tiramisù di Luca Montersino

Ieri abbiamo avuto ospite, a casa di mia madre, una cugina con suo marito, provenienti dagli Stati Uniti: Mary e Ron. Io ho avuto modo di conoscerli ben 23 anni fa, in occasione del mio unico viaggio fatto oltreoceano. La loro venuta in Italia mi ha riempito davvero il cuore di gioia.

Ho iniziato a pensare ad un dolce speciale da preparare per l’occasione e dopo aver mandato in fumo il mio cervello sono approdata ad una decisione, forse scontata ma molto motivata, fargli assaggiare un buon tiramisu’, divenuto ormai un dolce reperibile ovunque, ma preparato come si deve. Eh si perché il tiramisù lo sanno fare tutti, ma poi quanti di questi sono davvero buoni da diventare memorabili?

Ho deciso di affidarmi ancora a lui, il grande maestro Luca Montersino, che prevede la pastorizzazione delle uova, visto il caldo di questi giorni, non volevo rischiare di creare problemi con le uova crude. Anche per il pan di spagna ho seguito la sua ricetta e la sua tecnica di scaldare le uova per garantire una montata eccellente.

Credo di non aver mai mangiato un tiramisù cosi’ buono in tutta la mia vita, è stato letteralmente raso al suolo, quasi tutti hanno voluto il bis nonostante le porzioni fossero abbondanti.

Sono stata davvero felice di aver riabbracciato questi cugini e non vedo l’ora di andarli a trovare.

Con questa ricetta auguro a tutti quelli che passeranno da queste parti delle vacanze serene e divertenti.

Ci vediamo a settembre. Ciao !!!!!!!!!

Ingredienti:  per il pan di spagna classico

  • 250 g di uova intere
  • 175 g di zucchero semolato
  • 150 g di farina 00
  • 50 g di fecola di patate
  • 1 bacca di vaniglia bourbon

**

Preparazione

Mettere le uova con lo zucchero in un pentolino e farle scaldare, girando con la frusta, fino ad una temperatura massima di 47°, se non si ha il termometro devono essere tiepide al tatto.

Versare il composto nella planetaria aggiungere i semini della bacca di vaniglia  e montare  fino ad ottenere un composto spumoso e chiaro.

Togliere dalla macchina ed aggiungere a mano, con una spatola la farina setacciata insieme alla fecola di patate, miscelando il tutto delicatamente dal basso verso l’alto.
Mettere immediatamente il composto cosí ottenuto negli stampi imburrati ed infarinati, cuocere in forno preriscaldato a 180° C per 20 minuti circa.

Con queste dosi vengono 2 tortiere da 18 cm di diamentro oppure 1 da 24/26 cm.

Ingredienti: per la crema tiramisù

  • 175 g di tuorli
  • 340 g di zucchero semolato
  • 100 g di acqua
  • 1 baccello di vaniglia
  • gr 500 di mascarpone
  • gr 500 di panna
  • cacao amaro

Preparazione

Montare panna e mascarpone insieme e porre in frigorifero.

In un pentolino portate alla temperatura di 121 °C  l’acqua e lo zucchero senza mescolare.

Incorporate lo zucchero cotto ai tuorli già semimontati con i semi della vaniglia e continuare a montare fino a raffreddamento.

Ora riprendere la panna e il mascarpone e  aggiungervi una cucchiaiata di montata d’uova, stemperando il composto.

Versare il resto delle uova montate alla panna amalgamando bene i due composti con movimento dal basso verso l’alto, molto delicatamente, cercando di  non smontare la sofficissima crema.

A questo punto si può procedere la preparazione classica  del dolce, alternando uno strato di crema a uno di pan di Spagna bagnato con la bagna al caffè.

Spolverizzare con il cacao la superficie e mettere in frigo ad assestare.

Si consiglia di preparare il tiramisù un giorno prima di consumarlo.

Con queste dosi sono venute fuori 2 pirofile di tiramisù, rispettivamente di 20 x 30 cm e di 12 x 22 e sono state sufficienti ed abbondanti per 15 persone.