Focaccia veloce con scarola e indivia

Da quando sto seguendo un programma dietetico quello che non mi faccio mancare mai nel frigorifero sono le verdure. A volte ne compro di diversi tipi per variare ma spesso mi ritrovo a cucinarle sempre allo stesso modo. Non è una novità che le mie preparazioni preferite sono dolci e lievitati no? Ma per la cucina quotidiana mi devo inventare qualcosa, altrimenti….non si mangia :D

Questa focaccia veloce trae ispirazione da una preparazione della mia amica Marina, vista sul suo forum e che ha colpito subito la mia attenzione.

Lei l’aveva preparata con un ripieno diverso, molto ricco,  ma visto che volevo mantenermi light e nel frigo avevo della scarola e indivia già stufate, ho voluto tentare questa variante.

Inutile dirvi la bonta’, anche perché se non era buona mica ve l’avrei proposta no? ;)

E poi è davvero veloce, rimane morbida e fragrante.. puo’ svoltare la cena e si presta benissimo per innumerevoli ripieni!!!

Non vi resta che provarla.

Grazie Marina!! Sei spesso la mia fonte d’ispirazione…molto preziosa :D

.

.

.

Leggi tutto l’articolo “Focaccia veloce con scarola e indivia” »

La focaccia

Di recente ho avuto il piacere e l’onore di partecipare al corso di panificazione tenuto da Adriano e Paoletta. Dirvi che l’esperienza è stata esaltante è poca cosa. Oltre a importantissime informazioni teoriche sui processi del glutine, delle farine e degli impasti ho avuto la possibilita’ di conoscere due persone speciali, umili ma grandi al tempo stesso per disponibilità, generosità e competenza.

Anche il gruppo di lavoro è stato davvero affiatato, ho rivisto con piacere persone di mia conoscenza e ho avuto la possibilità di conoscerne di nuove. Non mi dilungo ulteriormente, l’unica cosa che mi sento di dire è, se vi capita, FATELO!!!!

Arrivata a casa ho messo subito in opera i preziosi consigli del maestro e mi sono lanciata in una focaccia che ha sorpreso anche me per il risultato. Non ho utilizzato la ricetta del corso ma ne ho imbastita una ex novo tenendo però a mente le tecniche di impasto imparate al corso.

Ingredienti

  • 200 gr di Lievito madre attivo
  • 250 gr di semola rimacinata di grano duro
  • 300 gr circa di farina per pizza
  • 400 gr di acqua
  • 10/12 gr di sale
  • 2 cucchiai di olio
  • pomodorini ciliegini
  • origano
  • basilico
  • sale grosso

Preparazione

Versare nell’impastatrice il lievito e l’acqua, aggiungere gradatamente le farine setacciate insieme e impastare a bassa velocità.

Quando il tutto sarà ben amalgamato ma ancora umido aggiungere il sale. Continuare ad impastare fino a che l’impasto ha preso corda, a quel punto aggiungere l’olio. Incordare fino a quando risulterà liscio .

Mettere in una ciotola unta di olio e lasciare lievitare fino al raddoppio coperto da pellicola.

A lievitazione avvenuta, se avete tempo, versate l’impasto sulla spianatoia cosparsa di abbondante semola e  date qualche giro di pieghe.

Io non avevo tempo quindi ho messo una manciata di semola sull’impasto lievitato ma ancora sulla ciotola e l’ho capovolto delicatamente su una teglia unta di olio.

Ho allargato da sotto delicatamente con le dita l’impasto cercando di conservare le bolle che si erano formate.

Ho lasciato lievitare ancora un oretta. Ho creato dei buchi con le dita e ho messo i pomodorini tagliati a meta’ su tutta la superficie con la parte tagliata a contatto con l’impasto.

Ho condito con origano, basilico, sale grosso e ancora olio.

Cuocere in forno caldo a 220° fino a doratura.