Boeuf Bourguignon di Julia Child

[Piccolo chef Lory | Pentola In: Secondi di Carne | Commenti6 Commenti ]

Qualche sera fa abbiamo avuto ospiti una coppia di carissimi amici..era da tempo che volevo provare questo piatto che mi era rimasto nella mente dopo aver visto il film Julie and Julia,  deliziosa storia intorno al personaggio di Julia Child e quella mi sembrava l’occasione giusta per realizzarlo visto che la mia ospite non mangia latticini.

Anche la serata, particolarmente fredda, ha fatto apprezzare questo buonissimo stufato.

Il film ha avuto opinioni contrastanti, personalmente l’ho trovato molto carino e poi, Maryl Streep è davvero super in tutti i personaggi che interpreta.

Se volete trascorrere un paio d’ore spensierate non vi lasciate scappare l’occasione di vederlo.

.

.

La ricetta l’ho presa da Cookaround, l’ho seguita fedelmente, ho solo aggiunto delle salsicce poiché la carne che avevo in casa non mi sembrava sufficiente e una polenta taragna come accompagnamento.

.

Ingredienti per lo stufato

.

  • 160 gr di pancetta
  • 1,4 kg di polpa di manzo tagliata a cubetti di circa 7 cm
  • 1 cucchiaio di olio di oliva
  • 1 grossa carota tagliata a grosse listarelle
  • 1 cipolla affettata piuttosto grossa
  • 1/4 di cucchiaino di pepe
  • 1 cucchiaino di sale
  • 2 cucchiai di farina
  • 700 ml di vino rosso (circa)
  • 2/3 tazze di brodo di carne
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 2 spicchi d’aglio
  • mezzo cucchiaino di timo
  • 1 foglia di alloro spezzettata

.

Preparazione

.
Togliere la cotenna e tagliare la pancetta a bastoncini.

Versare la pancetta con la cotenna in una casseruola, ricoprirla di acqua e farla cuocere per 10 minuti scolarla asciugarla e metterla da parte.

Intanto riscaldare il forno a 230°C.
In un tegame che possa essere messo anche in forno rosolare la pancetta in un cucchiaio di olio per 2 o 3 minuti, poi toglierla e metterla da parte.
Rimettere la pentola sul fuoco e riscaldare bene il fondo di cottura, asciugare bene la carne con carta da cucina e rosolarla pochi pezzi alla volta, non tutti assieme, scolarli man mano e metteterli da parte.

Tagliare la carota e affettare la cipolla e farle rosolare nello stesso fondo di cottura.

Eliminate il grasso in eccesso e poi aggiungere la pancetta e la carne condite con sale e pepe, spolverizzare con la farina e passare in forno senza coperchio per 4 minuti, togliere dal forno, mescolare e rimettere in forno per altri 4 minuti.

Togliere la pentola dal forno e abbassare la temperatura a 160°c.

Rimettere la pentola sul fuoco e aggiungere il vino e il brodo in modo che la carne ne risulti coperta aggiungete il concentrato di pomodoro, l’aglio schiacciato, le erbe e la cotenna della pancetta e portare a ebollizione.

Coprire la casseruola e infornare, regolare il calore in modo che il liquido sobbollisca molto lentamente per 2 ore e mezza o tre (circa 160°C).

La carne sarà pronta quando la forchetta vi penetrerà facilmente.

Mentre la carne è in cottura preparare la cipolline

..

Cipolline brasate

.

  • circa 20 cipolline bianche ( ma la prossima volta ne metto di più, erano troppo buone!)
  • 1 cucchiaio e mezzo di burro
  • mezzo cucchiaio di olio di oliva
  • 120 ml di brodo di carne
  • sale e pepe
  • 1 foglia di alloro
  • 1 rametto di timo
  • 2 rametti di prezzemolo

.

In una padella riscaldare olio e burro e aggiungere le cipolline.
Farle saltare con delicatezza per 10 minuti cercando di non romperle.

Versare il brodo, salare leggermente, pepare, aggiungete le erbe e coprite.

Portare a cottura  in modo che il liquido si addensi ma facendo in modo che le cipolle rimangano intatte.

.

Funghi saltati

.

  • 450 gr di champignon
  • 2 cucchiai di burro
  • 1 cucchiaio di olio di oliva
  • sale e pepe

.

Pulire e tagliare i funghi a fette di circa 1 cm. Fare spumeggiare il burro e l’olio a fuoco vivace, aggiungere pochi funghi alla volta altrimenti rilasceranno troppa acqua e non diventeranno croccanti, e cuocere per 5 minuti agitando la padella. Man mano che sono pronti toglierli dalla padella, salarli e tenerli da parte.

Per completare il tutto a questo punto la ricetta prevede che si versi la carne giunta a cottura sopra un colino e si raccolga il sugo di cottura, si eliminano le verdure e la cotenna e si fa bollire la salsa per 1 o 2 minuti se è troppo liquida si fa restringere ancora un po’, se è troppo densa si allunga con un po’ di brodo e si versa sopra alla carne con le cipolline e i funghi.
Io invece ho preferito non passare al colino e gustare tutto così, ho versato le cipolline e i funghi sopra lo stufato e ho aggiunto anche una polenta taragna come accompagnamento.

[ 6 Commenti Scritto da:“Boeuf Bourguignon di Julia Child”]

  1. ladedina

    Bravissima Lory!!!!
    Il film l’ho visto e mi ha affascinato molto!
    Questa te la copio! Un bacio, Fede

  2. edith pilaff

    Non ho ancora visto il film (mea culpa,mea culpa),ma mi ricordo bene la garrula voce della Child di quando appariva in televisione…
    Il piatto e’ un grande classico,bravissima!

  3. Roberta

    ciao!! io non ho visto il film ma i miei occhi si sono incantati davanti a questo stufato! io li adoro e il tuo è succulento! :)

  4. elisa69

    Magnifica,senza parole!Bravissima!Buona giornata!

  5. vivien

    ciao sono una fedelissima di julia e mi piacerebbe tanto intraprendere la geniale sfida che la famosa julie power ha intrapreso …sapresti darmi qualche consiglio in merito per esempio quale libro devo comprare per iniziare come fece julie power?
    Sono un po negata in cucina ma la tua bourguignon è davvero deliziosa…help me please
    ciao
    vivien

  6. Lory

    Ciao Vivien, ho visto il famoso film e il boeuf mi aveva proprio catturato. Non ho nessun libro della child ma quello di cui si parla nel film è Mastering the art of french cooking.
    Non so come potrei aiutarti. Se hai bisogno di qualche consiglio in particolare puoi scrivermi in privato.
    In bocca al lupo.
    Lory

Lascia un commento

*