La Veneziana Gi-Cam (Focaccia Veneta)

Sulla scia dei dolci natalizi continuiamo a farci del male… :) Questo lievitato mi ha letteralmente rapita…appena l’ho vista, su Cookaround,  è stato amore a prima vista, immaginavo la sua sofficità, il suo sapore e non ho esitato a provarla… l’abbiamo gustata a cena con le mie amiche di forum e ne ho portata un altra alle prove del coro …….. spazzolata entrambe le volte!!!

L’ho ripetuta diverse volte regalandola per Natale ai miei cari insieme ai panettoni di Zoia ed è  stata apprezzatissima.

Ora  la ricetta, tratta direttamente dal blog  Dolci Pensieri,  di  una delle ideatrici che voglio veramente ringraziare di cuore.

.

Ingredienti primo impasto (sera)

  • 120 g di pasta madre ben attiva sciolta in 50g di acqua ( meglio oligominerale)
  • 250 g di farina manitoba
  • 50 g di tuorlo
  • 58 g di uovo intero
  • 100 g di burro
  • 80 g di zucchero semolato sciolto in 25 g di acqua
  • 30 g di acqua

.

Preparazione primo impasto

.

Alla pasta madre sciolta nell’impastatrice, aggiungere alternando un cucchiaio di farina e uno di sciroppo, sempre aspettando che il precedente ingrediente sia stato assorbito del tutto, prima di mettere l’altro.

Esaurito lo sciroppo continuare con farina e le uova sbattute leggermente, sempre a poco a poco. Incordare bene.

Aggiungere il burro morbido in a più riprese. Lasciare impastare bene finché tutto l’impasto si stacca dalle pareti.

Alla fine aggiungere i 30 g di acqua. Incordare bene, finché tutto l’impasto non si sia staccato dalla ciotola. Tirando un lembo, dovrà diventare trasparente senza rompersi.

Portarlo sul tavolo e senza sbatterlo maneggiarlo facendo un po’ di pieghe.

Lasciarlo lievitare in una ciotola capiente, fino a più del raddoppio.

Intanto mescolare lo zucchero del secondo impasto con i semini della vaniglia e l’arancia grattugiata e tenere da parte.

.

Ingredienti secondo impasto (mattino)


  • tutto il primo impasto lievitato
  • 100 g di farina manitoba
  • 33 g di tuorlo d’uovo
  • 60 g di zucchero
  • 1 bacca di vaniglia
  • 4 g di sale
  • 60 g di burro morbido
  • 10 g di burro di cacao o due quadretti di ciocco bianco
  • 1 cucchiaino di latte condensato (io l’ho messo in polvere)
  • 15 g di miele
  • scorza grattugiata di metà arancia
  • 25 g di latte intero

.

Preparazione secondo impasto

.

Riportare a incordatura il primo impasto, aggiungere metà farina alternata ai tuorli leggermente montati con lo zucchero aromatizzato.

Poi la farina alternata al miele miscelato con il latte condensato e al burro di cacao. Sempre tenendo l’incordatura aggiungere il burro morbido, con l’ultima porzione di burro, il sale e infine il latte.

Incordare bene come il primo impasto.

Formare una palla e metterla a puntare (sul tavolo a riposare) coperto 30′. Riformare la palla e metterla a lievitare in uno stampo da 22cm per 7 di altezza. Metterla in forno a lievitare finché con la cupola,non ha raggiunto il bordo.

L’impasto pesa circa 1 chilo.

Una volta lievitata, praticare un incisione a croce, pennellare di burro fuso,cospargere di granella e zucchero semolato.

Mettere in forno caldo a 200° per circa 5 minuti, poi abbassare a 180 per qualche altro minuto, portare a cottura  160° per circa 30 minuti.

I tempi sono indicativi, bisogna regolarsi in base al proprio forno. Dopo il tempo stabilito, fare la prova stecchino.

La focaccia una volta cotta andrebbe capovolta come i panettoni, con dei ferri da maglia o degli spiedini lunghi per almeno 6 ore o comunque fino a completo raffreddamento.

.

[ 15 Commenti Scritto da:“La Veneziana Gi-Cam (Focaccia Veneta)”]

  1. Maria53

    E’ stupendo!!! Ho letto attentamente la ricetta, è un procedimento lungo ma sembra effettuabile.
    Ti chiedo… lo zucchero con l’acqua va sciolto sul fuoco? Il burro di cacao o la cioccolata bianca devono essere sciolti precedentemente?
    Grazie un bacio e…Buon anno!!

  2. Moki

    Ti è venuta splendidamente….perchè non c’ero all’assaggio tra le amiche di forum?…ho sbagliato forum????????? :)

  3. Lory

    @ Maria: io non l’ho scaldata l’acqua, ho solo mescolato acqua e zucchero..non so pero’ se ho fatto bene..fatto sta che il risultato è stato positivo :) )
    @ Moki: ero con qualche alicetta a scambiarci gli auguri di Natale a Roma, sarei stata felicissima di rivederti!!!

  4. Lory

    ah Maria dimenticavo…io ho usato la cioccolata bianca grattugiata e l’ho inserita piano piano insieme alla farina.

  5. Lo Ziopiero

    Belli!!! Prossimo anno mi prenoto per tempo!!!
    :) ))

  6. giulia pignatelli

    Mamma mia!!!! Anch’io la vorrei fare ma ancora non ci sono riuscita!!! Mi sa che ci provo dopo le feste.. tanto, non è mica un panettone ;) Tanti auguri e felice anno carissima!!!

  7. Marina

    Eccola! La bontà di cui mi hai parlato, hai ragione ha un aspetto soffice e mi dispiace essermi persa l’assaggio. Buon anno a te e i tuoi cari

  8. roberta

    mamma che brava che sei!! buon anno caloroso!! :)

  9. Donatella

    Che buone!!!

    Auguri per il nuovo anno,un bacio

    Donatella

  10. CINEMAeVIAGGI

    Ciao, nell’augurarti un buon 2011 invito te e i tuoi lettori a votare i migliori film ed attori del 2010.

    CLICCA QUI PER VOTARE

  11. kiarina

    Mhmhmhmh che buona… avevo visto una ricetta simile sulla Cucina Italiana! Bellissima la tua presentazione! Bacio grande, buon anno e complimenti per il tuo splendido blog!

  12. patty53

    ciao Lory bellissima..questa veneziana….non è per caso la fugassa veneta???…..forse gli assomiglia…quando vedo un lievitato mi ci butto a capofitto…purtroppo non ho l’impastatrice e devo incordare tutto a mano ………una faticaccia..un BUON ANNO e un abbraccio!!!

  13. Lory

    @Piero: Piero con tutto quello che hai prodotto te mica avresti avuto bisogno delle mie :) ))
    @Giulia: Giulia te la consiglio vivamente, l’ho ripetuta diverse volte e ogni volta è stata apprezzatissima!!
    @Marina: Marina è da provare ;-)
    @Roberta: Grazie cara, buon anno anche a te!!!
    @Donatella: Anche a te affettuosi auguri!!
    @Kiarina: Grazie per essere passata…e buon anno anche a te.
    @Patty: si è qualcosa di simile alla fugassa..io me ne sono innamorata appena l’ho vista e devo dire che non mi sbagliavo..anche io appena vedo un lievitato vengo rapita..impastarla a mano sarebbe davvero un impresa ma se ti sei lanciata in panettoni questa è piu’ o meno la stessa cosa. Fammi sapere se la provi. Un abbraccio e anche a te e buon 2011!!

  14. anna

    ciao, la pasta madre l’hai fatta tu??
    grazie

  15. Lory

    si l’ho fatta io circa 3 anni fa seguendo le indicazioni delle Sorelle Simili :)

Lascia un commento

*